top of page

Il programma di ricerca firmato Acrisure

Lunedì 10 giugno 2024 è stato firmato dal CEO Acrisure Services S.r.l. Francesco Sardara e dal prof. Michele M. Comenale Pinto, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, il programma di ricerca “L’impiego dei droni in agricoltura e nelle attività di ispezione e monitoraggio delle infrastrutture critiche. Profili operativi ed assicurativi nello svolgimento delle attività specializzate. Questioni di responsabilità e limitazione” che vede Acrisure Italia protagonista di un nuovo percorso in ambito scientifico e accademico. Acrisure Italia è lieta di affiancare il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Sassari negli studi in materia di Diritto della Navigazione, supervisionati dal prof. Michele M. Comenale Pinto e coordinati dal docente Giovanni Pruneddu responsabile scientifico del progetto.


Obiettivo del programma di ricerca è quello di approfondire le problematiche tecnico giuridiche connesse allo sviluppo di sistemi autonomi di volo e alla loro integrazione nello spazio aereo non segregato in relazione al loro utilizzo nell’ambito dell’agricoltura e nelle attività di ispezione e monitoraggio delle infrastrutture critiche, con un approfondimento speciale sui profili operativi ed assicurativi nello svolgimento delle attività specializzate in riferimento a responsabilità, limiti e risarcimento del danno. Nell’ambito della ricerca sono previsti da parte dell’Università l’organizzazione di convegni e pubblicazioni scientifiche accompagnate da uno studio monografico sul tema in generale degli UAV con una parte dedicata agli SWARM. 

 

Partner operativo del progetto nella fornitura dei sistemi dell’Università di Sassari, sarà la Karel Tecnologie S.r.l., società operante nel settore UAV da oltre dieci anni, proprietaria di flotta droni e personale abilitato secondo i regolamenti ENAC, qui guidata dal Socio Unico dott. Giovanni Saba.

 

Francesco Sardara, CEO Acrisure Services S.r.l.: “Siamo felici e orgogliosi di supportare l’Università degli Studi di Sassari in questo nuovo progetto. In qualità di azienda operante all’interno del territorio crediamo sia fondamentale investire in tematiche all’avanguardia come quella interrogata all’interno del programma di ricerca. È un onore per noi affiancare l’Università di Sassari, una realtà territorialmente e storicamente importante per il nostro contesto culturale, fucina di nuovi talenti e di innovativi approfondimenti culturali di stampo globale”. 




Comments


bottom of page